Il sito sulle osterie
piú seguito
d'Italia

Estrai il sogno dal cassetto
Apri la tua Osteria
Con il marchio Sapor di Osteria

Ritorna
al portale



Aiutaci
ad arricchire
questo sito


Proverbi Friulani

--

 

Mignestre riscjaldade no à durade.
La minestra riscaldata non dura a lungo.

Cul pan sut ognidun diventa mut.
Con il solo pane vien meno anche la voglia di parlare.

L'aghe ruvine i puinz e il vin il cjaf.
L'acqua rovina i ponti e il vino la testa.

Vin e amîs, un paradîs.
Aver vino ed amici è un paradiso.

I fruts e i cjòcs è àn simpri l'agnul custode cun lôr.
I bambini e gli ubriachi hanno sempre vicino l'angelo custode.

Gioldi fin che si po', si à simpri timp di patî.
Godere fin che si può, c'è sempre tempo per soffrire.

Ancje Dio al è furlan: sa nol pae vuei, al pae doman.
Anche Dio è friulano: se non paga oggi, paga domani.

A val pi un'ora di ligria che cent di malincunia.
Vale più un'ora di allegria che cento di malinconia.

L'ultin bocon al è chel ch'al ingrasse.
L'ultimo è il boccone che ingrassa.

Il vin al dà fuarce ae lenghe e la cjol aes gjambis.
Il vino da forza alla lingua e la toglie alle gambe.

Une ridade gjave un claut de casse.
Una risata toglie un chiodo alla cassa (da morto).

A Sant'Andrêe il purcìt su la brêe.
A S. Andrea il maiale sulla tavola. 

Pan e gaban sta ben dut el an.
Pane e vestiti pesanti vanno bene tutto l'anno.
 
Se tu mangjs luvìns e tu ti voltis indaùr, tu viodaràs qualchidùn c'al mangje lis scussis.
Se mangi lupini e ti volti indietro, vedrai qualcune che ne mangia le bucce.